giovedì 30 giugno 2016

A.A.A. ROMANZO D’AMORE CERCASI

Questo breve post nasce dall'imminente partenza per le ferie. Lo so, lo so che mi invidiate...
 E invidiatemi pure, perché quest’anno saranno ferie seriamente lunghe!

E    V       V    I    V    A

Ora, tralasciando il mio giubilo che non toccava simile vette dai tempi della scuola, mi è sorto un desiderio. Sono sempre stata una lettrice accanita, di quelle in grado di divorare un intero romanzo in un giorno nel caso di lettura accattivante; dopo l’arrivo dei pargoli, tuttavia, il tempo è diventato il mio tiranno e di letture ne ho fatte mio malgrado veramente poche.

È arrivato il momento di dare una svolta, mi son detta ieri sera, ho voglia di leggere… e leggerò!, cascasse una tegola in testa al Consorte che continua a ripetere che comunque anche al mare ci sarà da correre dietro ai bambini.

Ma cosa voglio leggere? 

E qui subentrate voi, che sicuramente avrete letto più di me negli ultimi tempi o che comunque di tanto in tanto riuscite a fare un salto in libreria; mentre io mi sollazzo e alleno la mia ugola al richiamo degli Unni nei vari parchi presenti in tutto il comune. Volete mettere? Ogni tanto c’è Attila che impietosito mi chiama dall'aldilà e mi esorta: Più grinta! Più gutturale… Non vedi che non te si filano… So barbari…

Ma io leggerò!, e voi, tutti, mi consiglierete.
 Perché io voglio leggere un bel romanzo d’amore. Oh, si, di quelli che ti prendono l’anima e ti stritolano il cuore; di quelli che i protagonisti ce l’hai quasi accanto per quanto ti sembrano reali e nei momenti clou ti prende addirittura a male e dici, fate fate, mi levo subito…

I dettagli. Voglio leggere un romanzo d’amore, è vero; ma:

- non apprezzo i simil-harmony; quelle robe scritte coi piedi e dalle trame ridicole;

- tra i miei romanzi d’amore preferiti sostano: Via col vento, I promessi sposi, D’Amore e Ombra, Il cavaliere d’inverno, Venuto al mondo, Twilight eh, si, nessuno è perfetto -;

- mi è indifferente l’ambientazione ed anche il genere: storico, moderno, fantasy… basta che lo stile sia discreto e la trama corposa;

- l’amore può anche essere un elemento marginale, l’importante è che la storia sia coinvolgente.

Insomma, rendetemi felice, consigliatemi la lettura che potrà dare una svolta alla mia estate; che l’abbiate letto da poco o che sia da sempre il vostro romanzo d’amore preferito…. FERMATEVI E LASCIATE IL TITOLO.





25 commenti:

  1. La suora giovane di Giovanni Arpino.
    Ciao.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Primo titolo! Grazie infinite, Gus.
      Una splendida serata :)

      Elimina
  2. Sono in cerca anche io Regina!!!

    RispondiElimina
  3. Io di libri bellissimi ne ho tanti da proporre...ma ti va bene altro genere d'amore?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certamente!
      Io da Te accetto qualsiasi consiglio... fosse anche la tua lista della spesa, Dolcezze... :***

      Elimina
    2. Prenditi cura di lei/La vita davanti a sé. Trovi le recensioni sul mio blog. Da qui non posso darti altre indicazioni

      Elimina
  4. Cime tempestose? Un amore terribile, sostrato gotico, ottima scrittura, passioni dell'animo tese fino all'estremo? ^__^
    Il mio concetto di "romanzi d'amore" è particolare :P

    E se lo dice Georges Bataille...
    Forse la più bella e la più folle, violenta, storia d'amore... Poiché il destino volle che Emily Bronte«, ancorchè bella, ignorasse del tutto l'amore, volle anche che ella avesse della passione amorosa una concezione angosciosa, una concezione che non raccorda l'amore alla luminosità, ma ad una buia e sorda violenza, alla morte. Forse uno dei libri di letteratura più belli di tutti i tempi

    Anche tu hai l'animo un po' dark, no???
    Ciao Regina ^__^ Abbraccio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Uuuuuhhh.. mi è sfuggito alla lista dei miei preferiti ^_^
      STREPITOSO! L'ho amato follemente; ma ero davvero piccina, avevo forse undici o dodici anni...
      è che tra i vicini di casa c'era un donna bellissima e molto colta, la moglie di un avvocato, si chiamava Anna. Io la idolatravo, ed idolatravo il suo salotto, sempre in penombra, silenzioso, carico di libri: così magico, così differente da casa mia, piastrellata da maioliche bianche e con troppa troppa gente dentro...
      E' stata la Signora Anna la mia prima pusher letteraria; e le sorelle Bronte me le ha fatte conoscere lei. Se l'è portata qualche anno dopo un brutto male. E' rimasta la figlia, che io amo di un amore spassionato, come fosse una sorella più piccola...

      Grazie Glò, per avermi ricordato... <3

      Elimina
  5. ho trovao questo ... mi ha incuriosito ma non l'ho letto

    Un amore avvolto dal mistero, una passione che ha spento un'amicizia e che per anni ha tormentato coloro che l'hanno vissuta, fino ad un atteso incontro finale. Lasciatevi affascinare da Le braci di Sandor Màrai!

    oppure
    Scoprite una delle più grandi storie d'amore mai raccontate, quando un legame è davvero capace di resistere al tempo, l'incredibile passione di Fermina e Florentino in L'amore ai tempi del colera del premio nobel Gabriel Garcia Marquéz!
    bacio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Marai lo conosco per altri titoli, strepitoso!

      Il secondo, letto: epicale Marquez... <3... ehm anche lui sfuggito alla mia lista: eheheheheh...ormai l'età avanza!

      Giusinaaaaaaaaaaa grazie! <3 <3 <3

      Elimina
  6. Ragazzi, intanto domani si parte!... ci risentiamo dalla Terra Santa... Dove conto di avere più tempo per dedicarmi anche ai vostri di blog che leggo sempre sempre con molto interesse!

    L'animo di ognuno corre anche attraverso ciascun scritto.

    Vi abbraccio con infinito amore e a presto,

    Regina

    RispondiElimina
  7. Non mi azzardo a suggerire... hai letto tutto! E io non abbastanza... Comunque, Non ti muovere, Venuto al mondo e Splendore di Margareth Mazzantini sono belli assai, Nel momento di Andrea De Carlo, Che tu sia per me il coltello di David Grossman e Anna Karenina... perché gli amori tormentati sono quelli su cui si è scritto di più.
    Se tu sai consigliarmi qualcosa di lieto... sarei felice.
    Buon viaggio e un abbraccio forte
    a presto
    Francesca

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bè...se ami la Mazzantini, cara Francesca, non hai nulla da invidiare nè a me nè a nessun'altro lettore ^_^... Sai che Splendore l'ho iniziato trecentosassanta volte e non c'è stato mai verso di portarlo a termine?... Bello, che stile sublime, che descrizioni incridebili: io idolatro il narrare della Mazzantini...
      Oh, siiiii...cosa sarebbe l'amore senza un pò di tormento?... Io amo il tormento amoroso...

      Di lieto in che senso?... Amore lieto, vicenda lieta, romanzo ironico lietamente andante? ... :))
      Ora come ora mi torna in mente "Tua", lo psico-thriller dalle tinte rosa della Pineiro. E' di qualche anno fa, ci scrissi anche la recensione perchè all'epoca recensivo per Qlibri:

      "TRA MOGLIE E MARITO...

      Donne, pensate di conoscere vostro marito come le vostre tasche?
      Non possedete ancora un marito ma nutrite la piena convinzione che quando ve ne procurerete uno riuscirete a rivoltarlo come fosse un calzino? Niente di più sbagliato, mie care!
      Potrebbe accadere pure a voi di rinvenire nella giacca del consorte un bigliettino scritto col rossetto e firmato “Tua”. Potrebbe allo stesso modo accadervi di seguirlo nella notte e scorgerlo spintonare mortalmente la fatidica amante in seguito ad un’accesa discussione. E va bene, voi lo avreste puntato con un kalashnikov dalla finestra ancora prima di seguirlo, ma Inès è una donna vecchio stampo, rimodernata quel giusto che basta per farla desistere dall’intaccare la sua tranquilla esistenza di casalinga e disposta a tutto pur di salvaguardare il suo ventennale matrimonio diventato un lago calmo ma sicuro.
      E poi, che sarà mai una scappatella a fronte di tutta una vita insieme e di una famiglia assolutamente perfetta? Può capitare, no? Allora, tocca proteggerlo il suo Ernesto. Bisogna osservarlo con occhio di blanda tenerezza e procurargli un alibi che lo salvi dalle sue ingenuità di amante e da ogni possibile coinvolgimento con la morte della sgualdrina.

      Ma non tutto è sempre quello che sembra. Così come non sempre un giallo, che apparentemente ha trovato immediata soluzione, è stato effettivamente svelato come si vuol far credere.

      Con uno stile oltremodo semplice, una trama lineare ad effetto e senza mai abbandonare un tono ironico e nel contempo amaro, quasi insolito per uno psico-thriller, Claudia Piñeiro ci conduce dietro le quinte di una comune e perfetta famiglia borghese, dove una moglie non è mai riuscita a conoscere realmente il marito, e chissà … magari il marito ha sempre infaustamente sottovalutato la moglie!"

      Non è molto lieto ma a quel tempo ricordo risi molto... ^_^

      Elimina
    2. Me lo segno.
      Grazie e buona estate... sopravvivi alla ciurma e alla suocera ;-)
      Francesca

      p.s.
      anche i libri della Bignardi sono interessanti. L'acustica perfetta e l'amore che ti meriti.
      Baci

      Elimina
    3. Preso nota! Felice estate anche a te Francesca :***

      Elimina
  8. Ah...ecco perchè eri sparita!!!! In ferie eh... per punizione almeno una dose al giorno di panu cu a meusa !!!!! ricordo bene che si dice così?????? ahahahahahahahahahahh

    Romaanzi d'amore... quelli che mi sono venuti in mente te li hanno già suggeriti. uhm...
    L'amante di Lady Chatterley......l'unico che mi viene in mente in questo momento e siccome non so come si fanno cuoricini cuoricini cuoricini..
    Torna presta riposata e pimpante eh.... bacione a te e a tutta la tribù!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pattttttttyyyyyyyyyyyyyy... sto in provincia di Messina, per il pani cu a meusa devo andare a Palermo... ma se capito,me lo mangio e ti penso! :DDDD...

      Già, spero di rilassarmi un pò...ma la vedo dura: la ciurma richiede sempre quella certa dose di energia! :********

      Elimina
    2. Ma vuoi dirmi che a te l'energia manca??? Ma no!!!!
      Ne hai da vendere.Energia, verve, stile.... leggi romanzi d'amore ma va beh...nessuno è perfetto! ahhahhahaha
      Bacione stella!

      Elimina
  9. No, ti prego! Twilight no! 😱

    Ho capito, devo continuare con "Spiriti della Natura", se no non sapete cosa leggere (ahahahahah! Sì, sì, ovviamente si scherza).
    Comunque, come ti ho già scritto, è un genere che non leggo (non che gli altri al momento...), quindi io non ti posso proprio aiutare, mi dispiace.
    Un abbraccio cara

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahahahahhaha...lo so, Twilight fa venire la pelle d'oca...ma io sono smielata da questo punto di vista...
      scriiiiiviiiiiiii che ti leggo :) ho già iniziato, con calma ti scriverò cosa ne penso... è una bella saga ovviamente :***

      Elimina
    2. Ad averci il tempo (e la testa) di continuare..... comunque scriverò. Ho iniziato quindi non posso certo lasciarlo a metà :)
      Baci baci

      Elimina
  10. Il mio consiglio te l'ho dato già in community, ma lo riscrivo qui ...
    Isabel Allende, L'amante giapponese ... ma sono di parte, adoro Allende.
    Francesco Vidotto, Siro .... mi è piaciuto un sacco
    Ultimamente leggo poco ... non sono di grande aiuto, però fammi sapere se li hai letti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...ho letto anche il tuo commento sotto da Patty...
      Ci credi che sono in ferie da 2 settimane ed ancora devo decidere che diamine di romanzo d'amore leggere?... Ho scaricato tutti gli estratti degli ebook...ma ad avere 5 minuti per dargli una letta!... Il tempo, il tempo! è sempre colpa del tempo tiranno!

      Elimina