lunedì 28 settembre 2015

ED è Già AUTUNNO…

Ma come fa il tempo a precipitarsi come si è precipitato questo tempo appena trascorso? Un attimo fa era Inverno, un attimo dopo è già Autunno. E dire che all’ Estate ho urlato giù di brutto, con tutto quel caldo e quell'umido e la piccola che non mi faceva chiudere occhio e che per allattare dovevamo metterci alla luce del frigo con lo sportello aperto. Torrida e appiccicosa Estate insofferente, che t’eri appioppata come un san Bernardo spalmato addosso al mare e  che non mi hai fatto respirare per settimane e settimane, ma sei esistita veramente?

Si precipita il tempo, e quasi ti fa dubitare del vissuto per quanto vissuto sia stato.

Eh sì, è già Autunno: e da tre che eravamo, ne siamo diventati quattro: Io, Consorte, il Puffo e la piccola Puffola. La mattina adesso è un corri corri generale; accompagna Consorte al treno, accompagna il Puffo e convincilo a rimanere all’asilo, marsupiati la Puffola mentre fai la spesa, recupera nuovamente il Puffo che prima o poi, forse alla laurea, finirà di inserirsi e inizierà il suo primo anno…

È magnifica la rapidità con la quale noi donne riusciamo a fare carriera all'interno della famiglia: le promozioni scattano con una facilità impressionante: ecco che da addetta alla sveglia, ti trasformi in men che non si dica in autista, e poi domestica,  psicologa,  cuoca,  lavandaia, elettricista,  baby sitter, infermiera,  centrale del latte, accompagnatrice compleanni, ambasciatrice ufficiale in/out questioni di familiari…


In tutto ciò, mi sono detta: ma avrò diritto pure io ad una piccola piccola cosa mia? Ed è per questo che ho deciso di non abbandonare il mio blog.


Nessun commento:

Posta un commento